Le nuove funzioni dei piani cottura induzione

I piani di cottura a induzione oggi sono davvero molto diffusi anche in Italia: superata la diffidenza iniziale, le vendite sono aumentate esponenzialmente fino a superare quelle dei piani cottura a gas. Infatti, sempre più spesso nelle nuove case a maggior efficienza energetica con classe A e superiori, tendono a utilizzare pompe di calore, VMC e sistemi 100% elettrici: questo, unito all’impianto fotovoltaico e a volte anche a sistemi di accumulo di energia elettrica, hanno portato una grande diffusione dei piani cottura a induzione.

 

Esistono davvero molti punti a favore per questo innovativo sistema di cottura, ma uno in particolare lo rende in assoluto preferibile alla tradizionale cottura a gas ovvero la pulizia: il piano in vetro è assolutamente più facile da pulire e anche quando si versano liquidi grassi come sughi o latte, non è necessario attendere che i bruciatori si raffreddino per poi togliere le griglie. Basta spostare la pentola o il recipiente per il tempo necessario alla pulizia per poi continuare a cucinare.

Aspirante o filtrante? Scopri la differenza dei diversi piani induzione con cappa Bora

Come accennavamo prima, la costruzione delle nuove case a maggior efficienza energetica e l’evelversi del design delle cucine disposte “ad isola”, hanno portato anche a integrare la cappa nei piani cottura ad induzione: il primo produttore è stato Bora che da oltre 10 anni ha creduto a questa soluzione e ne ha fatto il suo cavallo di battaglia seguito poi da quasi tutti i produttori internazionali. Questo piano cottura a induzione è visibile nel nostro showroom nella sua versione filtrante, è attivo e realmente funziona. Infatti nelle dimostrazioni che riuscivamo a realizzare prima della pandemia, questo sistema veniva messo alla prova in una esposizione quindi un open space e vi assicuriamo che il grado di filtrazione e riduzione degli odori era decisamente percettibile.

L’innovazione tecnologica ha portato sempre maggiori prestazioni a questo elettrodomestico: infatti oggi i piani cottura a induzione sono stati migliorati e arricchiti di molte interessanti funzioni: una di queste si chiama SenseBoil e si trova in alcuni piani del gruppo AEG-Electrolux. Un sensore sente quando l’acqua ha raggiunto il punto di ebollizione e riduce in automatico la potenza erogata quindi all’inizio si può utilizzare la massima potenza e lasciare che il piano cottura induzione faccia il resto. Per questo possiamo affermare che…

Ti è venuta voglia di cambiare piano cottura? Se devi iniziare una nuova costruzione o se la tua cucina ha fatto il suo tempo, contattaci!

Un nostro arredatore è a tua disposizione per spiegarti le diverse soluzioni e studiare la miglior disposizione per la tua nuova cucina. Scopri ora tutte le nostre promozioni!

Siamo rivenditori ufficiali di tutte le migliori marche di elettrodomestici: AEG, Beko, Bosch, Electrolux, Franke, Grundig, Newform, Samsung, Smeg, Whirlpool

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *